66 utenti


Libri.itNINO - Nuova EdizioneA PRIMA VISTA POCKET: INGLESE GRAMMATICAA PRIMA VISTA POCKET: TEDESCO GRAMMATICALA FAMIGLIA PORELLIVILLEVERMINE 1 / 2: L’UOMO CHE PARLAVA AGLI OGGETTI
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!










Lettere ad Arcoiris

inviaci le tue opinioni, riflessioni, segnalazioni

Scrivi ad Arcoiris

Per inviare un lettera ad ArcoirisTV, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Se è la prima volta che scrivi, riceverai una email con un link ad una pagina che dovrai visitare per far sì che le tue lettere vengano sempre pubblicate automaticamente.

Informativa privacy

L’invio della "Lettera ad Arcoiris" richiede l’inserimento del valido indirizzo email del utente. Questo indirizzo viene conservato da ArcoirisTV, non viene reso pubblico, non viene usato per altri scopi e non viene comunicato ai terzi senza il preventivo consenso del utente.

maggiori info: Privacy policy

30 Novembre 2022 19:00

Quali sono le colpe di Assange?

57 visualizzazioni - 0 commenti

di Tonio Dell'Olio

"La vicenda di Assange spiegata semplice - scrive oggi il giornalista Rai Nico Piro in un Tweet: chi ha denunciato crimini di guerra sta in galera, chi li ha commissionati/commessi si gode la vita o è serenamente morto nel suo letto. Una condanna per Assange come spia sarebbe condanna a morte per il giornalismo". Piro commenta così la lettera aperta firmata da NY Times, Le Monde, Der Spiegel e El País in cui si chiede la fine dell'inchiesta su Julian Assange e su Wikileaks. Accuse mosse in base all'Espionage act, una legge degli Stati Uniti risalente al 1917. La verità è che l'incriminazione di Assange ci riguarda tutti. Ammacca la nostra libertà di conoscere ed essere informati. "Ottenere e diffondere informazioni segrete nel pubblico interesse - si legge nell'appello delle testate - è la parte essenziale del lavoro quotidiano dei giornalisti. Se questo lavoro viene criminalizzato il nostro dibattito pubblico e le nostre democrazie saranno indebolite in modo significativo".

COMMENTA