176 utenti


Libri.itL’ANIMA DI TIANFRIDA KAHLO. THE COMPLETE PAINTINGS - XLLIVING IN JAPAN - 40th Anniversary100 CONTEMPORARY WOOD BUILDINGS (INT) PICCOLE STORIE DI NATALE
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Categoria: Nemesis Planetarium

Visita: https://galassica.it/

Totale: 23

L'occhio e lo spazio: una sfida nella sfida

L'OCCHIO E LO SPAZIO: UNA SFIDA NELLA SFIDA

con Carlo Aleci, oftalmologo e docente di strabologia e psicofisica della visione all’Università degli Studi di Torino

"I Giovedì di Galassica", rassegna di incontri online dal 4 febbraio al 15 aprile 2021, iniziano alla grande con il primo ospite!
Si parlerà di salute nello spazio con un tema molto particolare:
"L'occhio e lo spazio: una sfida nella sfida"

Fin dal 1961, l’anno della prima missione con esseri umani al di fuori della Terra, l’uomo ha dimostrato di potersi avventurare nello spazio.
Eppure per sopravvivere deve affrontare l’effetto delle radiazioni e dell’assenza di peso: due condizioni che pongono seriamente a rischio la sua salute.
La microgravità induce un decondizionamento fisiologico multidistrettuale, particolarmente evidente a carico del sistema cardiocircolatorio e muscolo-scheletrico; in aggiunta, l’effetto a breve e lungo termine delle radiazioni è tristemente noto.
Ma è nota la caparbietà dell’essere umano e il mondo della ricerca e della tecnologia è già all’opera per mettere a punto le contromisure necessarie per vincere la sfida del terzo millennio.

Visita: galassica.it

Biologia e spazio - con UNICAM

Alimenti per lo spazio
A cura di Elena Vittadini, Professoressa di Scienze e Tecnologie Alimentari Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria, Università di Camerino

Il primo uomo a mangiare nello spazio è stato John Glenn, nel 1962, una “purea di mele”. Questa semplice azione ha dimostrato che l’uomo poteva mangiare e bere in assenza di gravità e da allora la comunità spaziale ha sviluppato una gamma di alimenti destinati agli astronauti. La prossima sfida consisterà nello sviluppo di alimenti da produrre sulla Luna o su Marte quando l’essere umano riuscirà a creare una base stabile per l’esplorazione planetaria.

Alimentare” il successo di una missione spaziale
a cura di Cristina Angeloni, professoressa presso l’Università di Camerino – Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti per la Salute

Nel corso della storia, gli alimenti e la nutrizione sono stati determinanti per il successo o il fallimento delle missioni di esplorazione. Oggi la NASA sta pianificando missioni che porteranno gli esseri umani su Marte già dal prossimo decennio. Sarà necessario ripensare il modo di produrre, trasformare e conservare gli alimenti poiché la fisica planetaria rende irrealizzabili rifornimenti regolari. I prossimi passi nell'esplorazione spaziale dovranno quindi essere… ben alimentati.

Visita: galassica.it

Tutti su Marte!

In occasione dell'atterraggio di #Perseverance​ su Marte, una #specialedition​ "I Giovedì di Galassica"

In collaborazione con Cooperativa Ossigeno e l'ASC Empiricamente, il 18 febbraio 2021 si è svolta la diretta #live​ per seguire insieme l'arrivo del rover #nasa​ sul suolo marziano.

Immancabile la diretta NASA per i "7 minuti di terrore" della fase di atterraggio, che ha tenuto tutti con il fiato sospeso!

Durante la serata sono intervenuti:
Molisella Lattanzi, presidente di Nemesis Planetarium e direttrice scientifica di Galassica - Festival dell'Astronomia

Pierdomenico Memeo, astrofisico e socio fondatore di Cooperativa Ossigeno

Lucia Marinangeli, UNICH docente di Geologia stratigrafica e sedimentologica

Loredana Bessone, responsabile del progetto "ESA Caves&Pangaea": https://www.esa.int/Science_Explorati...​

Paolo Fiorini, docente del dipartimento di informatica UniVR, ingegnere presso il JPL (Jet Propulsion Laboratory) nel periodo 1985-2000

Visita: galassica.it