262 utenti


Libri.itCARAVAGGIO. LL’ANIMA DI TIANTHE ART OF PIN-UPTHE CHARLIE CHAPLIN ARCHIVESTHE GRAND TOUR. THE GOLDEN AGE OF TRAVEL
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Categoria: Nemesis Planetarium

Visita: https://galassica.it/

Totale: 23

Geologia Planetaria - Mercurio, pianeta estremo & Marte, dalle prime osservazioni ai giorni nostri

In questa terza edizione di Galassica - Festival dell’Astronomia, con la Prof.ssa Lucia Marinangeli - Dipartimento di Scienze Psicologiche, della Salute e del Territorio Università di Chieti, abbiamo avuto il piacere di ospitare le ricercatrici Valentina Galluzzi - INAF, Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali di Roma; e Ilaria di Pietro - DISPUTER- Università G. d'Annunzio.

Valentina Galluzzi, ricercatrice INAF, si occupa di Geologia Planetaria dal 2012.
A #Galassica2020 ci racconta di un pianeta a cui è molto affezionata: Mercurio!
È il pianeta più piccolo del Sistema Solare e il più vicino al Sole. Con la dott.ssa Galluzzi indaghiamo le sue condizioni dinamiche, fisiche ed ambientali estreme che lo rendono un oggetto di studio affascinante e fondamentale per comprendere l’evoluzione del Sistema Solare

Ilaria Di Pietro, ricercatrice DISPUTER presso l’Università G. d’Annunzio di Chieti nel team di ricerca della Prof.ssa Lucia Marinangeli, ci parla di Marte: dalle prime osservazioni ai giorni nostri.
Sin dall’antichità Marte ha suscitato grande interesse nella comunità scientifica e anche a questa edizione del Festival è stato oggetto di interessanti approfondimenti. Con la dott.ssa Di Pietro lanceremo anche uno sguardo al futuro, accennando la direzione che prenderà l'esplorazione del pianeta rosso nei prossimi anni

Visita: galassica.it

Benvenuti a Galassica: i temi del Festival 2020

Al via la terza edizione di Galassica - Festiva dell’astronomia svoltosi dal 4 al 10 ottobre 2020

Una tavola rotonda dedicata a tutti i temi del Festival 2020, inaugurato domenica 4 ottobre.
Con la Dott.ssa Molisella Lattanzi di Nemesis Planetarium e il Magnifico Rettore UNICAM - Università degli Studi di Camerino Claudio Pettinari.
Modera il Dott. Gian Mattia Bazzoli, vice direttore responsabile di Focus.

Visita: galassica.it

L'espansione dell'umanità nello spazio - Center For Near Space

In collegamento con il CNS - Center For Near Space, lo scorso ottobre abbiamo parlato
dell'ESPANSIONE DELL'UMANITÀ NELLO SPAZIO

Un titolo molto vicino al tema del Festival Galassica di quest'anno, così ci ricorda il dott. Gennaro Russo, direttore Center for Near Space e vice presidente Italian Institute for the Future.
Il CNS si occupa del settore spaziale, in particolare mira a incentivare lo sviluppo privato degli utilizzatori dello spazio, all'interno dell'Italian Institute for the Future.

"Center for NEAR space" perché la parola "near" richiama proprio "lo Spazio vicino", in due aspetti fondamentali:
ovvero stimolare gli imprenditori incoraggiando l'utilizzo della parte dello Spazio più vicina a noi: l'orbita bassa. Questa, compresa tra stratosfera e LEO, è quella parte in cui per oltre 50 anni l'uomo ha maggiormente operato.
avvicinare i cittadini allo Spazio, da sempre fonte inesauribile di ispirazione e libertà di immaginazione. La parola NEAR indica quindi anche un fatto non fisico, ma PSICOLOGICO: trovare gli "utenti", coloro che vorranno visitare lo spazio.

Lo spazio geo-lunare è l’ambiente più vicino e più adatto per focalizzare lo scopo del CNS.
Infrastrutture di tipo industriale e ludiche posizionate in orbita bassa terrestre, lunare e in punti lagrangiani sosterranno la vita al di fuori dell'atmosfera terrestre, mentre diversi tipi di mezzi di trasporto garantiranno la mobilità e i collegamenti con la Terra.

100 anni dopo il primo passo sulla Luna, a metà del nostro secolo, il CNS immagina un insediamento umano, dei "quartieri lunari", in cui vivrà una popolazione di 1.000 abitanti: una vera città cis-lunare!

Visita: galassica.it

Incontro con l'autrice - Tullia Sbarrato con Apri gli occhi al cielo

La nostra rubrica libri di #Galassica2020​, a cura del dott. Matteo Massicci, inizia con la dott.ssa Tullia Sbarrato, assegnista di ricerca presso l’Osservatorio Astronomico di Brera (INAF).
Nel suo lavoro, la dott.ssa Sbarrato cerca i buchi neri supermassicci più distanti da noi che abitano i primi istanti di vita dell'Universo, e studia come crescono usando i grandi telescopi NASA.

Proprio un lavoro su questi buchi neri è ciò che l’ha avvicinata alle colleghe con cui ha condiviso l'avventura di "Apri Gli Occhi Al Cielo".

Sollevare lo sguardo alla ricerca di stelle e pianeti diventa un viaggio incredibile alla scoperta dei confini dell'Universo fino ad arrivare nella nostra storia più remota con il Big Bang, l'esplosione che ha dato origine a tutto.
Il suo lampo di luce è giunto fino a noi come una voce dal passato. Ascoltandola scopriremo che siamo fatti della stessa materia di cui sono fatte le stelle che, proprio come noi, nascono, brillano e muoiono

Un bellissimo testo illustrato di sei appassionate astrofisiche ci accompagnano alla scoperta dell'Universo rendendo semplici i concetti più complessi.
Un libro per ragazzi e non solo!

Visita: galassica.it

Come vivremo sulla luna?

Uno sguardo al futuro in questa tavola rotonda con MVA Moon Village Association Italy, di cui l'Ass. Nemesis Planetarium è coordinatrice nazionale.

Hanno partecipato il presidente dell’MVA Giuseppe Reibaldi, John.Mankins Vice-Presidente MVA, Gennaro Russodi IIF, Remo Rapetti, Antonio Del Mastro di Mars Planet e Giulia Bassani.

Visita: galassica.it

Le sfide dell'esplorazione spaziale con l'ASI - Agenzia Spaziale Italiana

A #Galassica2020​ abbiamo ospitato con piacere un approfondimento a cura dell'ASI - Agenzia Spaziale Italiana sulle future sfide dell'esplorazione spaziale

DAL GATEWAY A MARTE, I PROSSIMI PASSI PER L'ESPLORAZIONE UMANA NELLO SPAZIO a cura di Gabriele Mascetti - ASI
Un breve viaggio in pillole alla scoperta dei prossimi passi che l’umanità sta intraprendendo per portare l’uomo verso destinazioni più lontane della bassa orbita terrestre.

LO SPAZIO È L'ULTIMA FRONTIERA DELL'UMANITÀ? a cura di Dave Anilkumare - ASI
La sfida che l’esplorazione spaziale pone non è solo superare i limiti delle tecnologie e della scienza ma anche quella di comprendere come lo Spazio non sia così lontano da noi e forse dalla vita di tutti i giorni. Sviluppiamo innovazioni per poter “andare lontano”, ma abbiamo capito in questi mesi che le la scienza, la tecnologia e le innovazioni possono contribuire alle sfide globali come a quelle di tutti i giorni. Nuove prospettive e nuove idee possono nascere da un settore che è più vicino, e più avvicinabile, di quello che pensiamo: il trasferimento tecnologico o le nuove imprese “Space-connected” possono essere uno strumento efficace. Sarà vero che esploriamo lo Spazio per esplorare noi stessi?

Visita: galassica.it

Incontro con l'autore - Adrian Fartade con Come acchiappare un asteroide

Adrian ha sempre avuto un debole per asteroidi e comete, e come dargli torto?

Questi oggetti affascinanti potrebbero avere un importante risvolto per il futuro e potrebbero essere la chiave della sopravvivenza della vita sulla Terra.

Visita: galassica.it

Un autista marziano! Paolo Bellutta del Jet Propulsion Laboratory (JPL)

Lavorare in remoto, ma ad un altro livello: come NASA/JPL gestisce missioni su Marte - a cura di Paolo Bellutta del Jet Propulsion Laboratory (JPL) - California Institute of Technology

A #Galassica2020​ abbiamo ospitato uno degli "autisti marziani" del rover Spirit, Opportunity e Curiosity
Paolo Bellutta lavora al Jet Propulsion Laboratory (JPL), centro di ricerca dove dal 1936 si progettano e costruiscono sonde per l'esplorazione robotizzata del Sistema Solare, e ci racconta il "dietro alle quinte" delle missioni marziane più famose.

Visita: galassica.it

Incontro con l'astronauta Anna Lee Fisher

Era il gennaio 1978 quando Anna, per la prima volta, fu scelta come candidata astronauta.
Al termine del suo periodo di addestramento, nel '79, era già inserita tra i probabili eleggibili per il programma "Space Shuttle", da poco inaugurato

Astronauta e chimica statunitense, nel corso della sua carriera alla NASA ha partecipato a tre importanti programmi: Space Shuttle, ISS e Orion.

Visita: galassica.it

Incontro con l'autrice - Patrizia Caraveo con Il cielo è di tutti

Prosegue la rubrica libri di #Galassica2020​, a cura del dott. Matteo Massicci, con la prof.ssa Patrizia Caraveo, astrofisica e professoressa a contratto all’Università di Pavia dove tiene il corso di “Introduzione all’Astronomia”.

Nel suo libro "Il cielo è di tutti" pone l'attenzione su un argomento spesso poco dibattuto: l'inquinamento del nostro cielo.
Il cielo è inquinato: non solo dalle emissioni di anidride carbonica, ma anche da rifiuti ben più grandi. Satelliti e detriti spaziali affollano sempre più il nostro spazio con conseguenti rischi, per la scienza e per il nostro futuro.
E in che modo l’esplorazione spaziale inciderà in questo contesto?

Visita: galassica.it