284 utenti


Libri.itGIOVANNI SENZATERRAART RECORD COVERS - 40th AnniversaryLA CACCIAGAY TALESE. PHIL STERN. FRANK SINATRA HAS A COLD - FOHIERONYMUS BOSCH. L
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Categoria: Opponiamoci

Sottocategorie

Totale: 60

Spara, sono un arabo

"Quando il sole del mattino spunta e nasce un nuovo giorno/ pieno di vecchi problemi e vuoi levarteli di torno/ quando il traffico t'inchioda in un ingorgo bloccato/ quando vedi un immigrato/ quando pensi a come vive le sue storie di merda/ quando ne senti la puzza e non vorresti sentirla/ quando prima di ogni cosa vuoi levartelo di torno/ e poca importa se quei soldi sono un po' anche di suo nonno/ quando tu non sei razzista ma non sei nemmeno Dio/ quando non è colpa loro ma anche loro porco Dio/ allora spara bastardo dai sparagli addosso/ tanto domani sono morti lo stesso/ dai, sparagli addosso ammazzali tutti/ dai, noi siamo i belli, loro son brutti/ dai, loro son brutti ma brutti davvero/ poi spara anche me, sono uno di loro e tu/ spara sono un arabo e tu spara/ ho sbagliato a nascere spara sono un immigrato/ e tu spara sono povero e tu..."(99 Posse, Spara, sono un arabo)

Don Ciotti

«In primo luogo noi dobbiamo creare le condizioni perché si rispettino i diritti fondamentali delle persone, in modo serio e definitivo... 23 milioni di italiani, nel tempo, sono emigrati all'estero per cercare una terra promessa, una dignità e un futuro. Questo ci deve insegnare ad avere rispetto per ogni migrante che arriva e a garantire diritti per tutti: a creare le condizioni perché le persone che arrivano possano trovare i giusti riferimenti, la giusta accoglienza, la giusta attenzione in modo da evitare di essere poi travolti in situazioni difficili e non accettabili... Perché è vero che alcuni di loro spacciano, ma vi assicuro che chi va a comprare quella roba ha la pelle molto più chiara di loro e soprattutto chi conta i soldi su in alto ha la pelle chiarissima...». Di questo e d'altro parla la bella intervista di Don Ciotti, rilasciata molti anni fa, ma assolutamente attuale, forte e chiara.

Vucjak

Dal campo profughi Vucjak in Bosnia, 7 dicembre 2019, tre giorni prima dello sgombero da parte della polizia.

Intervista a Stefano Rodotà

Questa è la prima parte di una lunga intervista a Stefano Rodotà, raccolta in Spagna nel 2012, in cui si parla di processi migratori e finanziari, nella forma di una personale testimonianza.

Video a cura di Tommaso D'Elia, Silvia Bonanni e Simone Pallicca
Collettivo filmaker OPPONIAMOCI

Migranti da sempre

“le culture, se potessero osservarsi e avvicinarsi, si innamorerebbero le une delle altre” (Bernardo Bertolucci)

L’aspettativa di una vita migliore è da sempre legata al viaggio, affrontato dapprima con la valigia di cartone. Legata con lo spago, ai tempi del miracolo economico. Oggi, rinchiusa spesso in una busta di plastica, forse non crede più ai miracoli, ma comunque continua a camminare

Collettivo filmaker OPPONIAMOCI

Brano estratto da 'L’altra faccia del miracolo'

La migrazione degli italiani verso la Germania durante gli anni Sessanta vista come unica soluzione per superare le condizioni di arretratezza e di miseria delle regioni meridionali. Testimonianze delle difficoltà di “sopravvivere” in un paese spesso ostile.

Collettivo filmaker OPPONIAMOCI

Confine solidale

Alla stazione di Ventimiglia l’avventura coraggiosa di un gruppo di uomini e donne (legati alla chiesa di S. Antonio alle Gianchette), che hanno deciso di dare una mano ai tanti migranti in transito verso la Francia. Sono volontari che hanno deciso di ascoltare le loro storie e di aiutarli in tutti i modi possibili. L’unica realtà presente a Ventimiglia. Il resto e vuoto e indifferenza, a parte i benpensanti e i razzisti di sempre. In 2 anni la chiesa di S. Antonio alle Giachette ha accolto più di 15.000 persone. Fino a che non è arrivata la polizia...

Collettivo filmaker OPPONIAMOCI

Chasing the star

Inseguire le stelle, quelle dei propri sogni che a volte coincidono con quelle dell’Unione Europea – per ricostruirsi una vita lontano dalla guerra o dalle persecuzioni.
Una storia comune a milioni di persone. Solo alcuni resistono alle avversità imposte dalle ferree regole della Fortezza Europa, unendosi ad altri migranti incontrati nei luoghi di frontiera e di transito e costruendo nuove relazioni e nuove forme di socialità.

Attraverso un progetto interattivo online (del gruppo CroMA) Chasing the Stars mette in discussione la rappresentazione mainstream delle migrazioni contemporanee, portando al centro del racconto l’esperienza umana di chi decide di intraprendere il lungo e difficile viaggio dal Medio Oriente all’Europa.

Collettivo filmaker OPPONIAMOCI

Opponiamoci

Che cosa è opponiamoci?
Un tentativo di creare un luogo, una piccola biblioteca delle immagini in movimento, utilizzando lo spazio messo a disposizione da ARCOIRIS. TV e avendo a disposizione anche la "memoria" filmica dell' Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico (AAMOD).
Vogliamo inoltre essere un momento di coagulo per tutti quei flmaker che hanno necessità di raccontare storie che spesso vengono taciute o negate.
Oggi partiamo con storie delle migrazioni, un universo grande raccontato da diversi punti di vista: razzismo, discriminazioni, viaggi, accoglienza, cittadinanza, lavoro, diritti umani, affetti, sentimenti

Collettivo filmaker OPPONIAMOCI

Sigla

Che cosa è opponiamoci?
Un tentativo di creare un luogo, una piccola biblioteca delle immagini in movimento, utilizzando lo spazio messo a disposizione da ARCOIRIS. TV e avendo a disposizione anche la "memoria" filmica dell' Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico (AAMOD).
Vogliamo inoltre essere un momento di coagulo per tutti quei flmaker che hanno necessità di raccontare storie che spesso vengono taciute o negate.
Oggi partiamo con storie delle migrazioni, un universo grande raccontato da diversi punti di vista: razzismo, discriminazioni, viaggi, accoglienza, cittadinanza, lavoro, diritti umani, affetti, sentimenti

Collettivo filmaker OPPONIAMOCI